Il Dott. Andrea Passani si è laureato con Lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pisa e si è poi specializzato in Oftalmologia (con Lode) presso lo stesso ateneo con la tesi dal titolo “Variazioni morfologiche della testa del nervo ottico a seguito d’intervento chirurgico di decompressione orbitaria: risultati preliminari di uno studio prospettico, monocentrico a singolo braccio”. Il Dott. Andrea Passani è autore di numerosi articoli scientifici editi a stampa su riviste specialistiche nazionali ed internazionali nonché responsabile di diversi progetti di ricerca clinica in ambito oftalmologico. Membro di diverse società scientifiche (European Glaucoma Society, European Society of Cataract and Refractive Surgery, American Academy of Ophthalmology, etc.) ha inoltre partecipato in qualità di relatore a numerosi congressi nazionali ed internazionali. I suoi principali ambiti d’interesse sono la chirurgia della cataratta e del segmento anteriore, la chirurgia laser refrattiva, il glaucoma e le retinopatie.

La Dott.ssa Angela Tindara Sframeli si è laureata con Lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Messina e si è poi specializzata in Oftalmologia (con Lode) presso l’Università di Pisa con la tesi dal titolo “Dati normativi dei parametri tomografici OCT Spectral Domain in età pediatrica”. La Dott.ssa Sframeli è autrice di numerosi articoli scientifici editi a stampa su riviste specialistiche nazionali ed internazionali nonché responsabile di diversi progetti di ricerca clinica in ambito oftalmologico. Membro di diverse società scientifiche (Società Italiana Oftalmologia Pediatrica, Società Oftalmologica Italiana, EUropean Group On Grave’s Orbitopathy EUGOGO, etc) ha partecipato in qualità di relatrice a numerosi congressi nazionali ed internazionali e presenta come principali ambiti d’interesse l’oftalmologia pediatrica, lo strabismo e l’oftalmopatia basedowiana.

Servizi Offerti

Tomografia a Coerenza Ottica (OCT macula)

E’ un’indagine strumentale ad alta tecnologia, indolore e non invasiva che permette uno studio approfondito e sensibile della retina e del nervo ottico. Le immagini ottenute con questo strumento hanno una definizione paragonabile a quella dei preparati istologici e permettono di visualizzare tutti i diversi strati cellulari che compongono la retina ed il nervo ottico. Le capacità diagnostiche di questa tecnologia sono molto superiori alla semplice osservazione del fondo oculare eseguita con lampada a fessura (la tradizionale tecnica di osservazione della retina tramite lente da 90D e fonte luminosa) e permettono di valutare variazioni infinitesimali dei parametri retinici che l’occhio umano non potrebbe cogliere. Grazie alla sua elevata precisione, ripetibilità ed affidabilità l’esame OCT è di fondamentale importanza per la diagnosi ed il controllo delle seguenti patologie retiniche:

  • Degenerazione maculare umida (Wet AMD)
  • Degenerazione maculare secca (Dry AMD)
  • Retinopatia diabetica
  • Pucker maculare – membrana epiretinica
  • Foro maculare
  • Edema maculare
  • Trazione vitreo-maculare
  • Edema maculare diabetico
  • Retinopatia sierosa centrale

Tomografia a Coerenza Ottica per il Glaucoma (OCT papilla ottica e RNFL)

Oltre alle sue capacità diagnostiche nei confronti delle patologie retiniche e maculari l’OCT rappresenta un fondamentale complemento alla diagnosi ed al corretto follow-up del glaucoma in quanto premette un accurato studio della papilla ottica e delle fibre nervose retiniche (prime sedi del danno da glaucoma). Grazie all’OCT è infatti possibile rilevare alterazioni del nervo ottico e delle fibre nervose molto prima che il glaucoma causi caratteristiche ed irreparabili alterazioni del campo visivo. Anche dal punto di vista del follow-up della malattia glaucomatosa l’OCT presenta grande utilità in quanto permette di monitorare eventuali peggioramenti del danno alle fibre nervose in maniera molto più precoce e precisa rispetto alla tradizionale valutazione alla lampada a fessura.

Grafico che mostra lo spessore delle fibre retiniche in un paziente affetto da glaucoma

Fundus-cam

La fundus-cam è una macchina fotografica ad elevata risoluzione e tecnologia che permette di scattare fotografie della retina e del nervo ottico. Questo strumento è di grande utilità per monitore il peggioramento o la variazione di patologie retiniche quali la retinopatia diabetica, il glaucoma, i nevi della coroide, le degenerazioni retiniche periferiche, etc. Eseguendo una foto basale ed una foto a ciascuna visita di controllo è infatti possibile documentare in maniera specifica eventuali variazioni della patologia retinica d’interesse.

Foto fundus della retina di un paziente miope

Campo visivo

L’esame del campo visivo è un importante strumento per la diagnosi ed il follow-up della malattia glaucomatosa. Il glaucoma determina infatti un danno al nervo ottico che produce a sua volta delle caratteristiche alterazioni della percezione dello spazio circostante che possono essere rilevate ed indagate grazie all’esame del campo visivo.

Questo strumento è inoltre di grande utilità per lo studio di malattie neurologiche in grado di causare alterazioni delle vie ottiche quali le patologie ipofisarie, gli ictus cerebrali e diverse neoplasie di pertinenza neurologica.

L’esame del campo visivo (modalità Esterman binoculare o monoculare) è inoltre richiesto per il rilascio ed il rinnovo delle patenti di guida superiori (C, D, E) nonché della patente di guida ordinaria (B) in casi particolari (diabete mellito, età avanzata, glaucoma, etc).

Presso il nostro centro è possibile eseguire l’esame del campo visivo per tutte le sopracitate indicazioni compreso il rilascio ed il rinnovo delle patenti di guida (esame Esterman certificato).

Tonometria

È la misurazione della pressione intra-oculare (Intra-Ocular Pressure, IOP) che rappresenta il più importante fattore di rischio per lo sviluppo di glaucoma. La tonometria viene eseguita con tonometro ad applanazione che rappresenta attualmente lo standard diagnostico di riferimento.

Esami oculistici per il rilascio ed il rinnovo di patenti di guida e porto d’armi

Presso il nostro centro è possibile effettuare tutti gli esami di pertinenza oculistica necessari al rilascio ed al rinnovo delle patenti di guida, nautiche e del porto d’armi. Presso il nostro centro è infatti possibile effettuare:

  • Misurazione del visus naturale e corretto
  • Esame del campo visivo monoculare o binoculare (test di Esterman, unico esame riconosciuto e certificato a questi fini)
  • Esame del fondo oculare
  • Test della sensibilità al contrasto
  • Test della sensibilità cromatica
  • Test del tempo di recupero post-abbagliamento

Rimozione di corpi estranei oculari e ciglia in trichiasi

Presso il nostro centro è possibile effettuare procedure para-chirurgiche di rimozione di corpi estranei oculari e ciglia in trichiasi.

Visita oculistica specialistica e Consulenza Chirurgica

La visita oculistica specialistica per adulti (pazienti maggiori di 16 anni) comprende esame del visus, tonometria, prescrizione lenti, esame del fondo oculare (a lampada a fessura) ed eventuale consulenza chirurgica e viene eseguita dal Dott. Andrea Passani.

Visita oculistica specialistica Pediatrica

La visita oculistica specialistica pediatrica (pazienti da 0 a 16 anni) comprende esame del visus, screening dell’ambliopia, test dei colori, test della stereopsi, valutazione della motilità oculare, eventuale prescrizione lenti ed esame del fondo oculare (a lampada a fessura o con oftalmoscopio diretto) e viene eseguita dalla Dott.ssa Angela Tindara Sframeli.

Visita oculistica specialistica per Strabismo e/o Oftalmopatia Basedowiana

La visita specialistica per strabismo ed oftalmopatia basedowiana (pazienti di qualsiasi età) comprende esame del visus, test della stereopsi, valutazione della motilità oculare, esoftalmometria, prescrizione lenti, esame del fondo oculare ed eventuale consulenza chirurgica e viene eseguita dalla Dott.ssa Angela Tindara Sframeli.

Mappa/Topografia corneale

È un esame strumentale che permette di studiare con precisione la curvatura e la morfologia della cornea. Questo tipo di esame è di grande utilità per lo studio dell’astigmatismo, del cheratocono e di tutte le patologie corneali degenerative nonché presupposto all’esecuzione di eventuali trattamenti laser refrattivi.

Pachimetria

Permette d’identificare con grande precisione lo spessore della cornea e le caratteristiche strutturali della stessa. Questi parametri sono di fondamentale importanza per il corretto inquadramento del glaucoma e dell’ipertensione oculare (lo spessore corneale influenza la pressione oculare misurata) nonché per lo studio di fattibilità di un eventuale trattamento laser-refrattivo. Presso il nostro centro la pachimetria viene eseguita con strumento high-tech non a contatto che permette non solo la misurazione dello spessore corneale ma anche lo studio dei vari strati anatomici che compongono la cornea. Questa duplice funzione è di grande importanza per lo studio di patologie corneali quali il cheratocono e le degenerazioni corneali stromali.

Test di Schirmer

È un test che permette di valutare la secrezione lacrimale e pertanto riveste fondamentale importanza per l’indagine delle dislacrimie, dell’occhio secco (dry eye) e della fattibilità di un eventuale trattamento laser refrattivo.

Test al Verde di Lissamina – Test alla fluoresceina

Sono test in grado di valutare eventuali alterazioni della superficie oculare causate da patologie oculari (dry eye, patologie palpebrali, entropion, etc.) e reumatologiche (Sindrome di Sjogren etc).

Test della sensibilità cromatica e del contrasto

Di fondamentale importanza per la diagnosi ed il follow-up del daltonismo e di altre patologie oculari questi test permettono di valutare la corretta percezione dei colori e del contrasto.

Test di Lang

Permette di valutare la stereopsi (capacità di percepire la profondità) e quindi di valutare la corretta collaborazione tra i due occhi la cui assenza è uno dei primi segnali di ambliopia (occhio pigro).

Sondaggio delle vie lacrimali

Numerosi casi di eccessiva lacrimazione e discomfort oculare sono determinati da un ostacolo alla corretta fuoriuscita delle lacrime attraverso le fisiologiche vie di deflusso. Con il sondaggio delle vie lacrimali è in molti casi possibile risolvere il quadro clinico di discomfort senza ricorrere a procedure chirurgiche più invasive.