centro-medico-ponticello-diagnostica-massa-logo
Centro Medico

Visite specialistiche
segreteria@centromedicoponticello.it
0585 41847 (selezione 2)
LUN-VEN: 9-19

Centro Medico

Diagnostica
segreteria@diagnosticamassa.it
0585 41847 (selezione 1)
LUN-VEN: 8:30-19 | SAB: 8:30-13

Centro Medico

Clinica Oculistica
segreteria@ponticelloeyeclinic.it
0585 41847 (selezione 3)
LUN-VEN: 9-19

Otite esterna nel bambino: come trattare i sintomi

  • dolore orecchio, orecchio del bambino, otite esterna, Otorinolaringoiatria, pediatria
otite-esterna-bambino

Tabella dei Contenuti

L’orecchio è uno degli organi più straordinari del corpo umano, ed è fondamentale per l’udito e l’equilibrioÈ composto da tre parti principali: l’orecchio esterno, l’orecchio medio e l’orecchio interno.
In questo articolo, ci concentreremo sull’orecchio esterno dei bambini e parleremo di un problema comune che può colpirlo – l’
otite esterna del bambino – e di come i genitori possano affrontare la sintomatologia in serenità.

orecchio-esterno-anatomia-otite
Anatomia dell’Orecchio Esterno del Bambino

Innanzitutto due parole per comprendere come sono fatte le strutture anatomiche di cui stiamo parlando. L’orecchio esterno è la parte visibile e accessibile dell’orecchio, ed è costituito principalmente dal padiglione auricolare (comunemente noto come l’orecchio esterno) e dal condotto uditivo esterno. Questa parte dell’orecchio svolge un ruolo cruciale nel raccogliere e condurre il suono all’interno dell’orecchio.

Padiglione Auricolare: Il padiglione auricolare è quindi la parte esterna dell’orecchio, quella che vediamo. È composto da cartilagine e pelle e funge da imbuto, raccogliendo le onde sonore e indirizzandole verso il condotto uditivo esterno.

Condotto Uditivo Esterno: Questo è un tubo stretto e lungo che collega il padiglione auricolare al timpano. Il condotto uditivo esterno è rivestito da una pelle sottile e contiene ghiandole che producono cerume, una sostanza che aiuta a proteggere l’orecchio da polvere, sporco e infezioni.

L’otite esterna del bambino è una condizione che colpisce proprio il condotto uditivo esterno, causando infiammazione e dolore.

Ecco cosa dovreste sapere a riguardo. 

otite-nel-bambino
Sintomi dell’otite esterna del bambino

L’otite esterna, comunemente nota come “orecchio del nuotatore,” può manifestarsi con vari sintomi.
La sua insorgenza è infatti più comune nei mesi caldi o nei bambini che praticano il nuoto.
I genitori dovrebbero prestare attenzione a questi segnali che potrebbero indicare la presenza di questa condizione:

  1. Dolore all’orecchio: Il sintomo più comune dell’otite esterna è il dolore all’orecchio, che può variare da lieve a grave. I bambini potrebbero lamentarsi di fastidio o prurito all’orecchio, portandosi spesso la mano a toccare il padiglione auricolare.
  2. Arrossamento e Gonfiore: Il condotto uditivo esterno può diventare rosso e gonfio a causa dell’infiammazione.
  3. Sensibilità al tocco: Il tocco o la pressione sull’orecchio esterno possono peggiorare il dolore. Per questo basta notare se il bambino soffre al contatto con il cuscino, un sintomo che indica senza dubbio la presenza di questa condizione.
  4. Perdita dell’udito temporanea: A causa dell’infiammazione e del gonfiore, il bambino potrebbe sperimentare una temporanea perdita o attenuazione dell’udito nell’orecchio colpito.
  5. Scarico di liquido: In alcuni casi, può verificarsi una secrezione di liquido dall’orecchio, spesso accompagnata da prurito.
Cause dell’otite esterna del bambino

L’otite esterna nei bambini può essere causata da diversi fattori. Ecco alcune delle cause più comuni:

  1. Infezioni Batteriche o Fungine: Le infezioni batteriche, come la otite esterna batterica, sono tra le cause più frequenti. Anche le infezioni fungine possono provocare questa condizione.
  2. Eccessiva Umidità: L’accumulo di acqua nell’orecchio, ad esempio dopo il nuoto o il bagno, può creare un ambiente favorevole alla crescita batterica, predisponendo al verificarsi dell’otite esterna.
  3. Traumi o Lesioni: Un’irritazione o un trauma al condotto uditivo esterno può rendere più suscettibile l’orecchio a infezioni.
  4. Allergie Cutanee: Alcune persone possono sviluppare allergie cutanee che colpiscono l’orecchio esterno, portando all’infiammazione.
Cura e trattamento

Il trattamento dell’otite esterna nei bambini dipende dalla causa sottostante e dalla gravità dei sintomi. Ecco alcune opzioni comuni di trattamento:

  1. Gocce Auricolari: Il medico potrebbe prescrivere gocce auricolari contenenti antibiotici o antifungini per trattare l’infezione. È fondamentale seguire attentamente le istruzioni del medico.
  2. Antidolorifici: Il paracetamolo o l’ibuprofene possono essere utilizzati per alleviare immediatamente il dolore e il disagio. Possono essere somministrati anche dal genitore per affrontare eventuale sintomatologia aggressiva.
  3. Evitare il Contatto con l’Acqua: Durante il trattamento, è importante evitare che l’orecchio colpito entri in contatto con l’acqua per prevenire ulteriori infezioni.
  4. Riposo: Il riposo può aiutare il corpo a combattere l’infezione in modo più efficace.
  5. Cura Preventiva: Per prevenire l’otite esterna del bambino, è consigliabile asciugare bene le orecchie dopo il nuoto o il bagno e evitare di inserire oggetti estranei nell’orecchio.
Conclusioni

In conclusione, l’otite esterna nei bambini è una condizione comune che può causare dolore e disagio.

Riconoscere i sintomi e cercare un trattamento tempestivo è essenziale per garantire il benessere dell’orecchio del bambino. In caso di sospetta otite esterna, consultate sempre un medico per una valutazione accurata e un trattamento adeguato.

a cura di

Pediatra presso Centro Medico Ponticello

Condividi:
Facebook
Twitter
LinkedIn
centro-medico-ponticello-diagnostica-massa-logo

Centro Medico Ponticello è il più grande centro specialistico dell’Alta Toscana dedicato alla prevenzione, alla riabilitazione e alla salute di tutta la famiglia. 

>> leggi di più

Il suo Blocco Diagnostico è un istituto di ricerche cliniche e diagnostiche a servizio dei pazienti che ricercano efficienza, professionalità, velocità di servizio.

>> leggi di più

Ponticello Eye Clinic è la nuovissima clinica oculistica dedicata alla salute della vista a 360 gradi.

>> leggi di più

Ultimi articoli
Categorie

Vuoi leggere più articoli come questo?
Iscrivi alla nostra newsletter!

Puoi cancellarti in qualunque momento

    Leggi anche

    ipertrofia-dei-turbinati-chirurgia-ponticello
    Ponticello ti cura

    Ipertrofia dei turbinati: come tornare a respirare bene

    La chirurgia mini-invasiva per la riduzione dei turbinati inferiori rappresenta oggi una delle soluzioni più avanzate ed efficaci per affrontare le problematiche respiratorie legate all’ipertrofia dei turbinati. Questa tecnica, in particolare quando combinata con l’innovativa risonanza quantica molecolare (RQM), promette risultati notevoli, migliorando significativamente la qualità della vita dei pazienti, con un impatto minimo sul loro quotidiano.

    malattie-stagionali-nel-bambino
    Ponticello Informa

    Malattie stagionali nei bambini: quando ricorrere all’otorinolaringoiatra?

    Puntualmente, con l’arrivo della stagione fredda, torniamo a dover fare i conti con le malattie stagionali nel bambino e nei ragazzi, oramai una contagiosa costante. Per fortuna, nella stragrande maggioranza dei casi, questo quadro clinico tendenzialmente si risolve con qualche giorno di riposo a casa e cure non eccessivamente invasive.
    Ma quand’è che questi sintomi nascondono una situazione patologica più importante?